Susanna De Palma

ufficio stampa – copywriting – social 

Quando ci si trova davanti a un pianoforte è impossibile resistere alla tentazione di schiacciare i suoi tasti bianchi e neri, che si sappia suonare o meno. Ed è quello che è capitato a me da bambina. È uno strumento che mi riporta all’infanzia, che mi ha insegnato, crescendo, a lasciare spazio all’emotività e al tempo stesso mi ha allenato alla concentrazione. Lo si può suonare improvvisando lasciando che sia la creatività a guidare le mani o seguendo fedelmente le note di uno spartito. Che tu sia un musicista romantico o malinconico, ti permette di suonare tutto ciò che sei, dalla musica classica al blues. Quello del pianoforte è un mondo nel quale si impara ad ascoltarsi e nel quale non è più bravo chi suona più forte ma chi ascolta di più l’altro.